Il progetto

Il depuratore Aquarno promuove e sostiene, per il quindicesimo anno consecutivo, il progetto di educazione ambientale denominato DepurAquArno, che ha visto, negli anni passati, la partecipazione entusiasta di molte scuole del territorio con una media di 1500 studenti coinvolti. Il progetto è realizzato con la collaborazione dell’associazione La Tartaruga.

La crisi legata alla diffusione del Coronavirus ha avuto un forte impatto sulla società ed ha evidenziato ancora una volta come il mondo sia sempre più una casa comune, dove ognuno di noi, in qualche modo, è responsabile del benessere di tutti e come il rispetto per l’ambiente e la sua salvaguardia sia fondamentale per garantire il futuro del nostro pianeta.
Ne deriva la necessità di educare le generazioni nuove al senso di responsabilità per il benessere non solo proprio ma anche della collettività, partendo dalla sostenibilità ambientale.
Le nuove Linee guida della legge sull’educazione civica, infatti, saranno in parte
dedicate allo studio della sostenibilità ambientale e a tutto quello che riguarda un’etica della responsabilità che ai nostri studenti va sicuramente insegnata. “Rispetto dell’ambiente vuol dire rispetto delle comunità e del Pianeta”.
In questo contesto nuovo in cui il modo tradizionale di fare didattica dovrà essere sicuramente rivisto il depuratore Aquarno, con il supporto dell’associazione La Tartaruga, si mette in gioco e propone una progettualità aperta, cioè  flessibile e modulabile, in base ai diversi scenari che si potrebbero presentare durante il prossimo anno scolastico, mettendo inoltre a disposizione strumenti per affiancare i docenti nella realizzazione di attività didattiche legate all’educazione ambientale, sia in aula che a distanza (giochi, presentazioni in power point, video etc).

Con i percorsi proposti dal progetto si vuole porre l’attenzione sull’importanza della depurazione per la salvaguardia della risorsa acqua e dell’ambiente naturale soprattutto per un territorio particolare come quello del cuoio, focalizzando il discorso sul ruolo chiave del depuratore Aquarno, sia per la depurazione dell’acqua che per il trattamento dei fanghi.

Altro obiettivo primario è quello di favorire negli studenti un maggior rispetto dell’habitat naturale in senso lato allargando lo sguardo verso la situazione ambientale a livello globale. Effetto serra, buco dell’ozono, aumento delle temperature, scioglimento dei ghiacci, innalzamento del livello dei mari, cambiamento climatico, inquinamento, depauperamento dei suoli, crisi idriche sono alcuni dei temi di riflessione per favorire nei ragazzi la presa di coscienza di una situazione drammatica che deve essere fermata il prima possibile, partendo da quello che ognuno di noi, nel suo piccolo, può fare nella vita di tutti i giorni non solo a scuola, ma anche con le famiglie.

Il progetto si rivolge principalmente agli alunni della scuola primaria e agli studenti della scuola secondaria di I grado e II grado.
Nella prospettiva di una possibile didattica a distanza alcuni contenuti sono rivolti agli stessi docenti come percorsi propedeutici all’attività didattica con i ragazzi.
Altri destinatari del progetto gli studenti universitari e gruppi di adulti interessati.

Il territorio a cui si rivolge il progetto è quello della Conferenza Territoriale n°2 Basso Valdarno con l’aggiunta del comune di Viareggio, che ogni anno con uno dei suoi istituti comprensivi partecipa con entusiasmo al progetto.

Il progetto prevede percorsi didattici in presenza, in classe o sugli impianti di Aquarno e/o con la didattica a distanza e/o attraverso il Blended Learning che rappresenta una via di mezzo tra la formazione e- learning e la più tradizionale formazione in aula. Verranno messe in campo varie metodologie didattiche, adeguandole alle competenze dei diversi destinatari e promuovendo un approccio attivo e consapevole rispetto alle tematiche affrontate, anche con la DAD. Il vero apprendimento è quello che coinvolge, che rende partecipi, che spinge a costruire un proprio punto di vista. Apprendere significa cambiare il modo di pensare, di agire, di essere.

Vista la particolare situazione i percorsi potranno essere adattati e rimodulati in base alle esigenze pratiche del momento garantendo estrema flessibilità e disponibilità.

Le prime classi e/o gruppi di adulti che invieranno la loro adesione al progetto avranno la possibilità di effettuare i percorsi didattici senza alcun costo, grazie al sostegno economico offerto dal depuratore Aquarno (per un massimo di 120 interventi/visite). Gli interventi, in aula o a distanza, e le visite presso gli impianti di depurazione e di trattamento dei fanghi, in presenza o virtuali,  saranno organizzati e gestiti dall’Associazione “La Tartaruga”, impegnata da anni nella realizzazione di percorsi didattici sul tema dell’acqua. Resta a carico delle scuole l’organizzazione del mezzo di trasporto in caso di visite sugli impianti.

La prenotazione dei percorsi didattici sarà possibile utilizzando il modulo di prenotazione on line, uno per ogni classe, disponibile sul sito della Tartaruga all’indirizzo www.latartarugaonline.it/progettoaquarno/prenotazione e attivo dal 23 settembre 2020 al 30 novembre 2020.
Al momento dell’adesione l’insegnante dovrà avere a disposizione le seguenti
informazioni:
• DATI SCUOLA (nome, indirizzo, telefono, istituto di riferimento, etc)
• DATI INSEGNANTE REFERENTE
• CLASSE
• NUMERO ALUNNI
• PERCORSO PRESCELTO
• MODALITA’ ATTIVITA’ (IN PRESENZA, A DISTANZA O MISTA)
• MESE DI PREFERENZA.

Una volta inviato il modulo online, l’insegnante riceverà una notifica via e-mail di avvenuta ricezione della richiesta. Il messaggio tuttavia NON CONFERMA LA GRATUITA’ DEL PERCORSO, MA SOLO CHE IL SISTEMA HA RICEVUTO LA VOSTRA ADESIONE.
La partecipazione gratuita al percorso prescelto sarà infatti convalidata dalla segreteria dell’associazione esclusivamente attraverso una notifica via e-mail indirizzata alla segreteria dell’istituto comprensivo e all’insegnante referente.
A tutte le richieste pervenute sarà comunque data puntuale risposta per e-mail.
Successivamente gli insegnanti, che saranno rientrati nei percorsi gratuiti, verranno contattati dal personale della segreteria per calendarizzare gli interventi/visite.

I gruppi che parteciperanno al progetto riceveranno, in base al percorso prescelto e alla modalità di attuazione, del materiale didattico differenziato e pensato ad hoc. Le pubblicazioni messe a disposizione da Aquarno sono: “Il percorso dell’acqua al depuratore Aquarno, le due favole “Come una goccia d’acqua” e “Vorty e Mecio nella città di Aquarnolandia” e un divertente opuscolo denominato “Dall’homo sapiens al WC”.  Sarà inoltre possibile scaricare direttamente dal sito della Tartaruga il materiale didattico multimediale (presentazione in power point, documenti informativi in pdf etc). L’accesso a questa sezione, visto il momento particolare, è aperto a tutti gli interessati senza alcuna richiesta di registrazione.

Nel caso di lezioni a distanza sarà anche messo a disposizione del materiale propedeutico al percorso prescelto che sarà inviato all’insegnante prima della lezione con una breve guida per ottimizzare i tempi nel momento del collegamento con i ragazzi.

La manifestazione A spasso per l’Aquarno, saltata lo scorso anno per l’emergenza sanitaria legata al Covid, viene riprogrammata per questo anno scolastico e sarà confermata a fine gennaio. L’evento, legato alle celebrazioni della Giornata Mondiale dell’acqua è previsto per sabato 20 marzo 2021 ed ha un ricco programma di iniziative dedicate non solo agli addetti ai lavori, ma pensate anche per la cittadinanza come momento di incontro con una realtà del territorio così importante per la salvaguardia della risorsa idrica, quale il consorzio Aquarno. Particolare attenzione è rivolta alle nuove generazioni con una parte della giornata dedicata pienamente alle scuole, resa possibile grazie alla preziosa collaborazione con l’Associazione Conciatori di Santa Croce sull’Arno.

Maggiori dettagli sul programma dell’evento saranno forniti già da febbraio 2021.

Il concorso si rivolge alle scuole che aderiscono al progetto DepurAquArno 2020-2021 e quest’anno è stato pensato in modo del tutto nuovo. Le scuole saranno invitate a realizzare degli elaborati di diverso tipo sul tema della depurazione (uno per ogni classe) che dovranno caricare su un apposito format. Questi saranno pubblicati su una pagina facebook o instagram dedicata per essere votati attraverso dei like da tutti i visitatori.
Gli elaborati dovranno essere caricati entro il 30 aprile 2021. Da questo momento si apriranno le votazioni che si chiuderanno il 15 maggio 2021. Le classi che avranno ricevuto più like, una per ogni ordine scolastico (scuola primaria, scuola sec. I grado, scuola sec. II grado), saranno decretate vincitrici.  Il premio previsto per queste classi sarà un buono di 200 euro per l’acquisto di materiale scolastico da utilizzare entro dicembre 2021.
La premiazione avverrà in occasione della festa finale Aquarnolandia o, in caso di impossibilità, direttamente con una comunicazione via e-mail.

Il progetto si conclude con la festa finale presso il depuratore Aquarno venerdì 21 maggio 2021. Durante la manifestazione saranno organizzati giochi didattici a tema e verranno premiati i vincitori del concorso Salvaguardiamo la Biodiversità e del concorso “A spasso per Aquarno”, lanciato in occasione della giornata mondiale dell’acqua.
A tutte le classi presenti sarà offerto un ricco buffet, verranno consegnati gli attestati di partecipazione e dei simpatici gadget messi a disposizione da Aquarno. Per intervenire alla festa le scuole dovranno spuntare, al momento dell’adesione con procedura on line, il campo denominato ADESIONE FESTA, ma solo le prime 12 classi, in ordine di arrivo, che aderiranno vedranno confermata la loro partecipazione.

Per maggiori informazioni sul progetto contattare la segreteria didattica de:

Associazione di promozione sociale La Tartaruga:

Orario: dal lunedì al venerdì con orario 9.00-13.00

Indirizzo: Via Valdera P, 1 56038 Ponsacco (PI)

Tel. e fax.: 0587/477635; Cell.333/6685357

E-mail: segreteria@latartarugaonline.it  – Web: www.latartarugaonline.it


Immagini delle edizioni passate